Sei qui:

Più valore e “cultura della sicurezza” grazie alle soluzioni Toyota

Più valore e “cultura della sicurezza” grazie alle soluzioni Toyota - image 003300-000030349 on http://mezzipesanti.motori.net

In occasione della seconda tappa del road show “Think Safety Think Toyota – Soluzioni per la sicurezza nei magazzini”, Toyota Material Handling Italia ha illustrato il proprio approccio al tema della sicurezza in magazzino e, attraverso la testimonianza di Co.Ser. Group, mostrato come formazione e “cultura della sicurezza” possano creare valore in azienda.

Avere consapevolezza dei pericoli ed adottare un approccio sistematico di tipo sia preventivo che formativo sono i primi fondamentali passi per affrontare il problema della sicurezza in magazzino. Nella seconda tappa del road show “Think Safety, Think Toyota – Soluzioni per la sicurezza nei magazzini”, che si è tenuta a Roma il 13 Settembre presso l’impianto Würth, Toyota Material Handling Italia (TMHIT) ha presentato le soluzioni e le tecnologie sviluppate in accordo con le logiche del Toyota Safety System.

«Partiamo dall’osservazione e dall’analisi del contesto lavorativo per arrivare all’identificazione di metodi e dispositivi tecnologici, che se applicati possono incrementare la sicurezza ed eliminare i rischi connessi all’utilizzo del carrello elevatore nei depositi e nelle piattaforme logistiche», ha spiegato Davide Santi, After Sales Service Manager di Toyota Material Handling Italia. «Dobbiamo essere consapevoli dei pericoli ed anche del fatto che spesso manca una vera e propria ‘cultura della sicurezza’». Tra gli obiettivi dell’evento itinerante ideato ed organizzato da TMHIT – che dopo Napoli e Roma, fino a Novembre, toccherà altre quattro città italiane – c’è dunque anche quello di fare di ogni tappa un’occasione per riflettere insieme ad aziende, esperti, istituzioni e media su un tema, quello della sicurezza negli spazi lavorativi, di grande attualità.

Durante l’evento romano, è stata inoltre portata la testimonianza di COSER GROUP, gruppo che gestisce le attività di handling nell’impianto per conto di Gros (Gruppo Romano Supermercati) a Guidonia Montecelio, a pochi chilometri dalla Capitale. All’interno dello stabilimento dove, circa tre anni fa, Gros ha concentrato tutte le attività legate ai prodotti secchi, sono state fatte molte scelte a favore della sicurezza. Tra queste c’è l’adozione di I_Site, il sistema di gestione della flotta firmato Toyota. «Cercavamo una soluzione “su misura” che, al di là di una comunque necessaria ottimizzazione dei costi di gestione e manutenzione della flotta, ci aiutasse a crescere nel suo utilizzo», ha raccontato Fabrizio Possenti, Responsabile Tecnico di COSER GROUP.

Installato sui 75 carrelli elevatori al lavoro nel Ce.Di. di Gros, Toyota I_Site ha il merito di aver contribuito ad aumentare coinvolgimento, consapevolezza, responsabilizzazione degli operatori COSER GROUP nell’utilizzo dei carrelli elevatori. Tutto il resto – il calo degli incidenti, il migliore impiego di ogni veicolo e così via – è arrivato come conseguenza. «La sicurezza è un tema che riguarda tutti in prima persona, perché ogni giorno ci siamo noi in magazzino a lavorare», ha detto Possenti. «La ‘cultura della sicurezza’ è qualcosa che non deve cadere dall’alto, ma che deve essere costruito insieme ed assorbito da tutti».

Il sistema di fleet management sviluppato da Toyota Material Handling è uno strumento capace di creare valore, proprio attraverso l’osservazione continua delle attività di movimentazione realizzate dai carrelli elevatori. I_Site raccoglie ed elabora informazioni precise e sempre aggiornati su stato e produttività della flotta, nonché prestazioni dei carrelisti. Eventuali incidenti sono immediatamente visibili, per cui è possibile un intervento immediato. Grazie alla funzione di accesso controllato (Smart Access), I_Site consente l’utilizzo di ogni carrello solo ad operatori autorizzati. «Non è prioritario individuare chi sbaglia, ma piuttosto comprendere l’errore», ha spiegato il Responsabile Tecnico di COSER GROUP. «La sanzione non è cultura. Lo sono invece la formazione e la consapevolezza dei rischi legati alla nostra attività». Toyota I_Site permette inoltre di tenere inoltre sotto controllo le batterie, i piani di manutenzione e persino lo stato dei patentini dei carrellisti. «Con I_Site ora gestiamo davvero la nostra flotta: abbiamo una percezione effettiva, ‘on line’ e ‘real time’, della nostra operatività», ha dichiarato Fabrizio Possenti.

«I_Site è un vero e proprio generatore di valore», ha spiegato Davide Santi. «Fornisce informazioni necessarie per agire attivamente e preventivamente in termini di sicurezza, oltre che migliorare le prestazioni della flotta. E’ un elemento centrale nel nostro approccio al tema della sicurezza ed interpreta perfettamente i principi del Toyota Safety System».

 

Leggi anche:

Lascia un Commento